Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
27/01/18 Lago di Lavarone - IceExperience
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
08/02/16 Lido Rosa die Venti
03/02/16 Area Del Ciongolo
27/11/15 SECCA DEL CORVO

Il Computer Subacqueo

Scritto da divemania in data 29/03/10
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 5609

 

I computer subacquei costituiscono l'ultimissimo sviluppo della strumentazione subacquea. Essi sono i successori dei decompressimetri meccanici (ora ampiamente scomparsi dal mercato), ma forniscono più informazioni utili e, insieme, una maggior accuratezza ed affidabilità.I computer subacquei iniziano col fornire molte delle informazioni disponibili anche sui profondimetri digitali, sui timer subacquei o sulle console eletroniche integrate.Quindi fanno  in'ulteriore passo in avanti dicendo si loro utilizzatori quando devono risalire per restare all'interno dei limiti di non-decompressione di una particolare immersione.Se questi limiti vengono superati, alcuni computer possono calcolare quanta sosta di decompressione sia necessaria ed a quale profondità. Alcuni computer calcolano anche il numero di minuti che durerà la scorta dell'aria, basandosi sulla profondità e sul consumo dell'aria reali. La maggior parte dei computer subacquei non viene danneggiato dal trasporto sulle linee aereee commerciali.I computer subacquei eletronici usano i loro sensori del tempo e della profondità per calcolare l'assorbimento di azoto di differenti tessuti corporei teorici o "compartimenti" durante l'immersione. Se il livello dell'azoto in uno qualsiasi di questi compartimenti si avvicina ai limiti critici, il computer suggerisce al subacqueo di salire a una profondità minore, dove, in funzione dell'immersione, può essere disponibile più tempo grazie a un profilo multilivello.Così, i computer subacquei estondono il tempo disponibile al di là dei limiti delle tabelle basati sul limite di non-decompressione della massima profondità raggiunta.Se il livello di azoto in qualche compartimento supera i limiti accettabili, il computer dice al sub che dev'essere fatta una decompressione d'emergenza e lo guiderà nella durata e nella profondità della sosta di decompressione. L'informazione esatta mostrata durante la decompressione d'emergenza varia da computer a computer. 

PERCHE' AVERE UN COMPUTER PROPRIO Non è consigliabile per due subacquei tentare di condividere un solo computer, Ecco i possibili rischi :

- Il compagno che non stà indossando il computer potrebbe scendere più in profondità e stare sotto più a lungo dell'altro.

- La coppia potrebbe separarsi e quello che non ha il computer con sè potrebbe accidentalmente superare i limiti di non-decompressione. Molti Divemaster sono consciche c'è la tentazione, quando un sub che indossa il compuetr è in coppi con un sub che usa invece la strumentazioneconvenzionale, che entrambi tendano avvantaggiarsi del maggior tempo di fondo concesso dal computer. Per le stesse ragioni elencate sopra, questa non è considerata una pratica accetabile.Non solo ogni subacqueo della coppia dovrebbe avere il suo computer personale, ma essi dovrebbero anche confrontare le letture fatte sui due computer ed adeguarsi a quelle più conservative. 

BISOGNA SEMPRE FIDARSI DEI COMPUTER

Nessun strumento subacqueo è inaffidabile. I computer subacquei sono soggetti all'esaurimento delle batterie ed a danneggiamenti causati da un'uso inadeguato. Alcuni computer subacquei eseguono da soli un'autotest iniziale quando vengono attivati per la prima volta. Questo dovrebbe avvertire immediatamente i subacquei riguardo alla presenza di circuiti malfunzionanti. La natura dei computer è anche tale che un computer che funziona male durante un'immersione probabilmente mostrerebbe delle informazioni senza senso, piuttosto che una lettura ingannevole. La maggior parte dei computer utilizzano delle batterie a lunga durata al litio ed avvertono in anticipo quando devono essere sostituite. Se un subacqueo ha mantenuto una memoria delle profondità e dei tempi delle sue immersioni precedenti, e se queste immersioni non hanno richiesto tappe di decompressione d'emergenza usando la tabella convenzionali, allora il sub può continuare l'immersione con strumenti convenzionali e con le  tabelle, nel caso il suo computer dovesse bloccarsi. Altrimenti egli dovrebbe risalire e rimanere fuori dell'acqua per almeno 12 ore. 

CON E SENZA IL COMPUTER NEI GRUPPI I Divemaster nei diving center generalmente richiedono che tutti i subacquei in un gruppo stiano all'interno di  limiti di tempo e profondità comuni per ogni immersione. Questi limiti saranno più probabilmente di granlunga più conservativi di quelli che si possono ottenere utilizzando un computer. 

I sub nel gruppo che stanno utilizzando un computer dovrebbero consultare il Divemaster ed accordarsi sui limiti di tempo che vengono incontro alla necessità della barca di essere in orario, e che evitino ai subacquei non equipaggiati col computer di dover attendere in barca per un tempo eccessivo.Nonostante la novità dei computer subacquei, non vi sono estese testimonianze di Divemaster nei diving center  che mostrino dei pregiudizi ingiusti nei confronti dei computer subacquei. Spesso, infatti, essi stessi utilizzano questi strumenti eletronici. Gli utilizzatori dei computer possono favorire quest'attegiamento positivo comprendendo e rispettando le necessità che hanno i Divemaster di assicurare che tutti abbiano un'immersione divertente e sicura.

Buon divertimento.


 

 

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook