Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
27/01/18 Lago di Lavarone - IceExperience
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
08/02/16 Lido Rosa die Venti
03/02/16 Area Del Ciongolo
27/11/15 SECCA DEL CORVO

Relitto Rosalie Moller (Egitto)

Scritto da divemania in data 15/03/11
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 3751

 

 

 


 

 

Nel marzo del 1931 l’allora Francis, venne venduto alla compagnia Reederei Moller con base a Lancashire e gli venne cambiato il nome in "Rosalie Moller." Il Francis aveva navigato in acque costiere europee, fino a quando i nuovi armatori la iscrissero nei registri Cinesi dove la compagnia aveva sede, sotto bandiera inglese, facendola navigare tra Schangai e Tsing-Tao.

Nel frattempo lo spettro della guerra cominciava ad apparire in lontananza e la linea Moller, come altre linee marittime, era cosciente del fatto che se la guerra fosse stata dichiarata, non avrebbero avuto molte scelte dato che in caso di guerra, le compagnie assicuratrici non avrebbero più assicurato le navi. A quel punto non c’erano più molte scelte: prestare le loro navi per aiutare il paese, o rischiare la rovina finanziaria perdendole. Nel 1940, il Rosalie Moller si trovava a Liverpool sotto gli ordini del capitano James Byrne. La nave era ormai invecchiata per i troppi viaggi effettuati nei mari orientali era però ideale per le funzioni di supporto alle navi da guerra e presto cominciò a dare un contributo significativo trasportando fino a 4.500 tonnellate del miglior carbone gallese, particolarmente apprezzato per il poco fumo che produce e per la sua alta luminosità.

Nel luglio del 1941, i motori del Rosalie il Moller vennero totalmente revisionati in previsione di quella che poi sarebbe stata la sua ultima spedizione. La traversata del Mediterraneo era troppo rischiosa per le insidie che si nascondevano sotto il mare, date dai sommergibili italiani e dagli U-Boote tedeschi e allora preferirono circumnavigare le coste africane, fermandosi a rifornirsi in Sud Africa per poi risalire l’Oceano Indiano ed entrare in Mar Rosso attraverso lo stretto di Bab el Mandeb. In questo modo avrebbero potuto fermarsi a fare rifornimento nei porti di Port Sudan e Massaua, roccaforti inglesi dopo la caduta delle colonie dell’Africa Orientale Italiana.

L’11 settembre il Rosalie Moller attraccava a Durban in Sud Africa per effettuare un carico di ottimo carbone per poi proseguire la navigazione lungo il litorale orientale dell'Africa. Dopo un altro breve arresto a Aden, la nave entrò in Mar Rosso diretta a Suez, dove le venne assegnato l’Ancoraggio H" a ridosso dell’isola di Gobal. Il 6 ottobre 1941, due Heinkel HE III tedeschi attaccarono ed affondarono il Thistlegorm facendo esplodere buona parte delle sue munizioni. Il cielo di notte venne illuminato rivelando la posizione di altre navi poste agli ancoraggi, tra queste il Rosalie Moller. Il 7 ottobre 1941, il capitano Byrne e la sua squadra erano ignari che due Heinkels avevano da poco attraversato il litorale egiziano da nord per puntare diritti su di loro. Due morti e l’affondamento del Rosalie Moller furono il risultato di quella maledetta notte nei cieli egiziani.

Maggiori Informazioni: Scheda Immersione

Info: La Compagnia del Mar Rosso 

Buon divertimento.

 

Articoli correlati

 

Video correlati

 

 

I nostri Partner nelle vicinanze

Nome Città Categoria Distanza

Vuoi essere presente in questa scheda? Diventa Partner

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook