Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
27/01/18 Lago di Lavarone - IceExperience
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
08/02/16 Lido Rosa die Venti
03/02/16 Area Del Ciongolo
27/11/15 SECCA DEL CORVO

Immersione Sciusciau (Liguria)

Scritto da divemania in data 01/06/11
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 2819

  

 

L'isola Gallinara (o Gallinaria) con una superficie di circa 11ettari, si erge per circa 90m sul livello del mare e dista1,5km dalla costa, nel tratto compreso tra Alassio ed Albenga. Citata e conosciutissima fin dall'antichità, diviene appena dopo la metà del IV° secolo rifugio di S. Martino di Tours che vi risiede conducendo vita eremitica.
E' possibile che successivamente, come avvenne su molte altre isole del litorale tirrenico,vi si sia stabilita una residenza di Anacoreti.
La tradizione di un vero e proprio insediamento monastico sull'isola nell'alto medioevo può essere confermata dalla documentazione archeologica ritrovata. Dopo una testimonianza epigrafica del VIII° secolo, che nomina l'esistenza di un abate non espressamente riferito al monastero dell'isola, il primo documento noto prova che nel 1011 il monastero dei santi Maria e Martino dell'isola Gallinara, dell'ordine benedettino, era ampiamente organizzato ed estendeva la sua influenza fino a Barcellona ed al confine con il mondo arabo. Di poco successive sono ulteriori acquisizioni in Provenza, in Catalogna e in tutta la Riviera di Ponente che provano l'ampia influenza e l'importanza del monastero, riconosciuta da papa Benedetto IX°nel 1044. A partire dal XIII°secolo, il monastero subisce una progressiva decadenza e vede la sua estinzione nel 1473. L'isola, già rifugio di navi nel medioevo ed esposta a frequenti vicissitudini belliche, viene utilizzata spesso a scopo di difesa costiero. Testimonianza è data dalla bella torre di avvistamento e difesa, costruita nel Cinquecento dalla Repubblica di Genova, ove il comune di Albenga manteneva turni di guardia.
La Gallinara, trasferita dai possedimenti eclesiastici alla proprietà privata nel 1866 e successivamente passata attraverso vari proprietari, è stata tutelata da diversi vincoli di tipo ambientale-archeologico fino al 1989 anno in cui è entrata a pieno titolo nel "sistema delle aree protette regionali".continua

Maggiori Informazioni: Scheda Immersione

Buon divertimento.

 

Articoli correlati

 

Video correlati

 

 

I nostri Partner nelle vicinanze

Nome Città Categoria Distanza

Vuoi essere presente in questa scheda? Diventa Partner

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook