Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
27/01/18 Lago di Lavarone - IceExperience
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
08/02/16 Lido Rosa die Venti
03/02/16 Area Del Ciongolo
27/11/15 SECCA DEL CORVO

Relitto HMS Coriolanus (Croazia)

Scritto da divemania in data 29/06/11
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 6302


 

La pittoresca e misteriosa bellezza della penisola Istriana e delle sue coste, prosegue in modo spettacolare anche nei fondali sottomarini. Qui il sub può imbattersi in relitti di ogni tipo di nave-passeggeri, mercantili, da carico, torpediniere e sottomarini. La gran parte di esse affondò durante la Prima e Seconda guerra mondiale e giace alla profondità di circa 40 metri, nei limiti consentiti alle immersioni amatoriali.Durante le immersioni nel profondo azzurro prima compaiono, nei banchi di pesci, le offuscate sagome dei relitti.Solo nel momento in cui il sub si avvicina abbastanza, potrà constatare che durante i decenni passati questi relitti sommersi si sono trasformati in variopinti e multiformi "scogli artificiali", rivestiti di organismi marini e ricchi di fascino. In alcune anfratti di questi relitti è possibile entrare, esplorando il loro interno. 

IL RELITTO: Nave da guerra della Royal Navy di Gran Bretagna che apparteneva alla classe "Shakespeare", si trova sotto la tutela del Ministero della Cultura della Repubblica di Croazia.Si tratta di un dragamine dotato di una macchina a vapore costruito per la navigazione in condizioni meteorologiche difficili (di tipo “Trawler”), della stazza netta di 554 tonnellate, della lunghezza di 46 metri e della larghezza di 8,5 metri. L'armamento era costituito da cannoni del calibro di 20 millimetri per la difesa contraerea, continua

Maggiori Informazioni: Scheda Immersione

Buon divertimento.

 

Articoli correlati

 

Video correlati

 

 

I nostri Partner nelle vicinanze

Nome Città Categoria Distanza

Vuoi essere presente in questa scheda? Diventa Partner

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook